Quando Chiedere Aiuto

Non necessariamente ci si deve rivolgere ad un professionista quando si ha un disturbo grave, intraprendere un percorso psicologico/psicoterapeutico può rappresentare un modo per conoscere meglio se stessi e superare le difficoltà.  Nella vita capita di affrontare situazioni che non si riescono a fronteggiare adeguatamente e si persevera nell’agire nello stesso modo, si avvertono disagi che interferiscono con il normale e/o desiderato svolgimento della proprie vita e si adottano varie soluzioni ridondanti ed inefficaci per risolvere una situazione e/o un momento problematici. Spesso è solo necessario cambiare la prospettiva con la quale si guardano le situazioni per stare meglio.

E’ utile rivolgersi ad un professionista quando si intende cambiare la propria vita in meglio, ponendo fine ad una sofferenza, a un pensiero che ci disturba, a un comportamento o reazione che per quanto ci sforziamo di cambiare, non riusciamo a fare e quando non si riescono a raggiungere degli obiettivi prefissati o si desidera accrescere e sviluppare il nostro benessere interno. Rivolgersi ad uno psicoterapeuta significa riservarsi un tempo ed uno spazio per sé, che non deve essere inteso come un obbligo bensì come un’opportunità, un vantaggio per sé e per la propria crescita, un modo per prendersi cura di se stessi.

Lo scopo della terapia deve essere quello di migliorare la qualità della propria vita, i rapporti interpersonali e la concezione di sé. Non è possibile definire un “momento giusto” in cui chiedere un sostegno, proprio perché è  soggettivo, legato alla diverse fasi di vita e frutto di un’ elaborazione personale.

Il terapeuta deve aiutare la persona che si rivolge a lui a ritrovare in se stesso gli strumenti “personali” per fronteggiare le problematiche e diventare consapevole dei meccanismi che la portano ad agire in un determinato modo. E' fondamentale la relazione che si instaura con il terapeuta, la persona deve riuscire ad instaurare con lui un rapporto di fiducia che permetta una relazione empatica. Il terapeuta deve essere un traghettatore, deve essere in grado di aiutare la persona a far emergere le proprie capacità e risorse, riscoprire se stesso, ciò di cui ha bisogno e ciò che vuole esprimere, allargare le vedute e mostrare prospettive differenti.